Dolore

L’unghia ritorta
che corrode la carne;
il sussulto netto
del ciglio;
un tormento storpio
rabbercia la mente,
e percuote i polsi dolenti.

Calati sul fianco
della voragine,
brandelli di suoni
gonfiano gli occhi
e scavano il vuoto.

L’affanno
della mancanza
vuota l’anima
di bene
e la colma
di niente.

  1. sonoqui

    Caro Roberto, mi nutro del Tuo affanno che è tanto fratello del mio.
    Il travaglio dll’Anima non ha mai sosta, quando l’assenza del bene
    genera buchi incolmabili.
    Ti abbraccio
    Gina

    • Roberto

      Gina
      I dolori appaiono tutti uguali. Non hanno parole per dire: solo un farfuglio senza senso. E’ che spesso dovremmo ascoltarlo più di quanto facciamo.
      Ti abbraccio anch’io.

  2. IL PIANTO DI MEHREGIAH

    Il dolore che frantuma la gioia, impoverendo il linguaggio dell’anima..
    Lasciando solo un grande vuoto.

    Un saluto sincero,

    Mehregiah

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...